Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata


 

 

 

 

 

 

english version

 

 

IL SISTEMA DI INFORMAZIONE SCHENGEN

 

Il Garante per la protezione dei dati personali, quale Autorità di controllo sulla sezione nazionale del Sistema informativo Schengen (N.SIS), esercita il controllo sui trattamenti di dati personali registrati nel S.I.S. II verificando, d'ufficio o su richiesta dell'interessato, che l'elaborazione e l'utilizzazione dei dati inseriti nei predetti archivi non leda i diritti della persona ai sensi degli articoli 41, 42 e 43 del Regolamento CE n. 1987/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio ed articoli 58 e 59 della Decisione n. 2007/533/GAI del Consiglio, nonché ai sensi del D.lgs. n. 196 del 2003 recante Codice in materia di protezione dei dati personali.

 

Il diritto di accesso ed i diritti connessi possono essere esercitati direttamente nei confronti dell'autorità che ha la competenza centrale per la sezione nazionale del S.I.S. II, che per l'Italia è il Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

 

In base alle indicazioni fornite dal predetto Dipartimento della pubblica sicurezza, le richieste di verifica e di accesso vanno  pertanto inviate dal/dagli interessati  al seguente ufficio:
 

 

Ministero dell'Interno
Direzione Centrale della Polizia Criminale

Servizio per il Sistema Informativo Interforze 
Divisione N.SIS
via Torre di Mezzavia n. 9
00173 Roma

I titolari di una casella PEC potranno indirizzare le loro istanza all'indirizzo
dipps.558sis.access@pecps.interno.it

 

In via subordinata è possibile utilizzare il mezzo fax indirizzando al seguente numero:
+ 39 06 46540950

 

Nel caso in cui alla richiesta non sia fornita una risposta soddisfacente, l'interessato può proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, al seguente indirizzo:

 

Garante per la protezione dei dati personali
Piazza Monte Citorio, n. 121
00186 Roma

 

Al fine di agevolare un più sollecito riscontro dei reclami, è opportuno che gli stessi siano redatti, possibilmente, in italiano, inglese, francese o tedesco, siano sottoscritti dal diretto interessato o contengano una delega a favore di chi scrive, includano una sintetica descrizione dei motivi per i quali sono proposti e siano corredati di fotocopia di un idoneo documento di riconoscimento dell'interessato in corso di validità.

 

É inoltre opportuno che le richieste siano pienamente leggibili e contengano un idoneo recapito de dell'istante (possibilmente postale o PEC) dove l'interessato possa agevolmente ricevere la riposta.

 

Per ulteriori indicazioni sul diritto di accesso al S.I.S. e sugli altri diritti riconosciuti al cittadino nonché sulle modalità di esercizio di tali diritti negli altri Paesi dell'ambito Schengen, può essere consultata l'apposita Guida per l'esercizio del diritto di accesso (in inglese) nonché una sintesi in italiano.

 

 


SCHENGEN INFORMATION SYSTEM (SIS)

 

SIS II - Right of access

 

Persons whose personal data are collected, held or otherwise processed in the second generation Schengen Information System II (SIS II) are entitled to rights of access, correction of inaccurate data and deletion of unlawfully stored data.

 

The Guide for Exercising the Right of Access describes the modalities for exercising those rights. For more information read the summary of the guide.

 

In Italy requests for access SIS II information should be submitted by post, mail or fax to:

 

Ministero dell'Interno
Direzione Centrale della Polizia Criminale

Servizio per il Sistema Informativo Interforze

Divisione N.SIS
via Torre di Mezzavia n. 9
00173 Roma.

PEC: dipps.558sis.access@pecps.interno.it

Fax: + 39 0646540950

 

On receiving a request for information the Office will deal with the request.

 

A copy of the identity document must be provided and – where applicable – a copy of the legal authorisation to represent the applicant. Requests are free of charge.

 

Once information has been obtained a request may be made for the data to be completed, corrected or deleted.

 

If the answer provided to a request is considered to be unsatisfactory, data subjects may lodge a complaint with the Garante per la protezione dei dati personali at the address reported below:

 

Garante per la protezione dei dati personali
Piazza di Monte Citorio, 121
00186 Roma

 

In order to expedite the processing of such a complaint, it should be drawn up, if possible, in Italian, English, French or German and undersigned by the data subject concerned or the person duly representing him/her, contain a summary description of the grounds on which it is lodged, and be accompanied by a photocopy of a suitable valid ID pertaining to the data subject.

 

Complaints should be sent preferably by mail rather than by facsimile, in order to ensure that all the documents are fully readable. They must contain appropriate contact details for the complainant, if possible the latter's mail address, in order to facilitate correspondence.