Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata

WP 33 - Parere 5/2000 sull'uso degli elenchi pubblici per i servizi di ricerca derivata o a criteri multipli (Elenchi derivati) - 13 luglio 2000 [...

[doc. web n. 1610234]

Parere 5/2000 sull'uso degli elenchi pubblici per i servizi di ricerca derivata o a criteri multipli (Elenchi derivati)
13 luglio 2000 - WP 33

Il parere prende in esame nuovi servizi del mercato liberalizzato che offrono, con facilità e a basso costo, capacità estesa per il trattamento di tutte le informazioni contenute negli elenchi telefonici, anche attraverso l'associazione delle metodologie di ricerca a criteri multipli. Si rende, così, possibile risalire al nome e all'indirizzo dell'abbonato da un determinato numero, ovvero ai nomi e numeri telefonici degli abitanti in uno stesso quartiere, e così via.

L'orientamento del Gruppo europeo è quello di considerare tale nuova finalità degli elenchi come non compatibile con la finalità iniziale, considerando il trattamento illecito a meno che l'interessato non abbia manifestato un proprio specifico consenso al trattamento dei dati personali per tali nuove finalità. Un altro aspetto rischioso è legato alla possibilità per chiunque di modificare gli elenchi su supporto elettronico: si rende pertanto necessario garantire che le trasmissioni di elenchi rispettino le scelte espresse gratuitamente dagli utenti e dagli abbonati presso il fornitore iniziale. Inoltre, la possibile cessione dei dati sotto forma di CD ROM solleva ulteriori problemi legati alla durata dell'autorizzazione al trattamento, che deve essere determinata in modo da non consentire l'uso di dati non più utilizzabili in relazione alle scelte espresse dagli interessati.

La stessa proposta di revisione della direttiva 97/66/CE, partendo dall'implicito presupposto che non è opportuno l'inserimento in via automatica degli utenti dei servizi di telefonia mobile o dei servizi di comunicazione elettronica (posta elettronica) in elenchi pubblici, prevedeva che fossero gli abbonati a decidere se figurare in un elenco pubblico e specificare quali dei loro dati personali dovessero esservi riportati. Per tener conto delle varie possibilità di utilizzo degli elenchi pubblici, in particolare di quelli elettronici, è necessario informare gli abbonati circa gli scopi per i quali gli elenchi sono stati predisposti e garantire che il consenso ad essere inclusi venga prestato sulla base di un'accurata ed esauriente informazione circa le modalità di utilizzo dei propri dati personali.

 

Documento  Parere 5/2000 sull'uso degli elenchi pubblici per i servizi di ricerca derivata o a criteri multipli (Elenchi derivati) - 13 luglio 2000 Parere 5/2000 sull'uso degli elenchi pubblici per i servizi di ricerca derivata o a criteri multipli (Elenchi derivati) - 13 luglio 2000  (30 Kb)