Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata

Parere sullo schema di decreto recante la “regolamentazione per la realizzazione e consegna della Carta dello Studente denominata 'IoStudio' - 28 maggio 2015 [4070802]

VEDI ANCHE Newsletter del 26 giugno 2015

[doc. web n. 4070802]

Parere sullo schema di decreto recante la "regolamentazione per la realizzazione e consegna della Carta dello Studente denominata 'IoStudio' - 28 maggio 2015

Registro dei provvedimenti
n. 313 del 28 maggio 2015

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Vista la nota, con la quale il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (di seguito Miur) ha chiesto il parere del Garante sullo schema di decreto recante la "regolamentazione per la realizzazione e consegna della Carta dello Studente denominata "IoStudio"" (nota del 27 aprile 2015, prot. n. 2874);

Vista la con la quale il Miur ha fornito indicazioni circa le modalità individuate per fornire l'informativa agli interessati rispetto al trattamento di dati personali di cui al predetto schema di decreto (nota del 14 maggio, n. 3266);

Visto il Codice in materia di protezione dei dati personali, d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (di seguito Codice);

Visto il decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76 e successive modifiche e integrazioni, ed, in particolare, l'articolo 3, comma 1, che dispone l'istituzione dell'Anagrafe nazionale degli studenti;

Visto il decreto del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca del 5 agosto 2010, n. 74, che istituisce l'Anagrafe nazionale degli studenti;

Visto il decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito con modificazioni in legge 4 aprile 2012, n. 35, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo ed, in particolare, l'art. 48, comma 1-bis, in base al quale l'Anagrafe nazionale degli studenti è utilizzata anche per "l'assolvimento dei compiti istituzionali del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, nonché come supporto del sistema nazionale di valutazione del sistema scolastico";

Visto il d.P.R. 11 febbraio 2014, n. 98 recante il regolamento di organizzazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e, in particolare, l'art. 5, comma 1, che individua le funzioni di competenza del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, nell'ambito delle quali rileva la "promozione dello status dello studente della scuola e della sua condizione";

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Antonello Soro;

PREMESSO

Con nota del 27 aprile 2015 il Miur - Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione – Direzione Generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione - ha chiesto il parere del Garante sullo schema di "Decreto Ministeriale recante la regolamentazione per la realizzazione e consegna della Carta dello Studente denominata "IoStudio"", al fine, appunto, di "dare avvio al progetto IoStudio-La Carta dello Studente per l'anno scolastico 2014/2015".

Lo schema di decreto prevede, in particolare, che:

• il Miur, per il tramite delle segreterie scolastiche, attribuisca a ciascuno studente frequentante una scuola secondaria di secondo grado statale e paritaria e censito nell'Anagrafe nazionale degli studenti, la Carta dello Studente –IoStudio (di seguito Carta) (artt. 1 e 2, comma 3, n. I dello schema di decreto; art. 3, comma 1, d.lgs. 15 aprile 2005, n. 76; d.m. n. 74 del 2010);

• la Carta è nominativa e vale ad attestare lo status di studente di uno dei corsi di studio sopra citati, ha validità di cinque anni e può essere rinnovata dal Miur su richiesta degli interessati per il tramite delle segreterie scolastiche (art. 2, commi 2 e 4);

• alla Carta sia associata una prima funzionalità volta a conferire agli studenti agevolazioni e sconti per l'accesso a beni e servizi di natura culturale, per la mobilità nazionale ed internazionale, ausili di natura tecnologica e multimediale per lo studio e per l'acquisto di materiale scolastico. A tal fine, il Miur ha, altresì, istituito un Elenco nazionale di Fornitori e Prestatori di servizi culturali a favore degli studenti titolari della Carta. L'accesso ai predetti servizi e agevolazioni è consentito previa esibizione della carta presso gli esercizi convenzionati oppure per via telematica previa attivazione delle proprie credenziali sul "Portale dello Studente" www.istruzione.it/studenti , al quale è possibile accedere attraverso il sito internet istituzionale del Miur sezione "Studenti" (art. 2);

• alla Carta sia possibile facoltativamente associare anche una seconda funzionalità di "borsellino elettronico". In particolare, su richiesta dello studente o di chi ne esercita la potestà genitoriale, attraverso un procedura telematica, alla Carta può essere associata la funzionalità di carta di debito anonima al portatore. A tal fine, previa autenticazione sul predetto "Portale dello Studente", l'interessato è reindirizzato sul portale del fornitore della Carta che, in qualità di autonomo titolare del trattamento dei dati personali dello studente per tale specifica finalità, previa informativa sul trattamento dei dati personali, effettua la raccolta dei dati necessari per l'espletamento del servizio richiesto (artt. 3 e 4, comma 6, artt. 13 e 28 del Codice);

• il Miur, previa designazione del fornitore della Carta quale responsabile del trattamento, trasferisce a quest'ultimo i dati personali degli studenti, pertinenti e non eccedenti per "il servizio di stampa, l'imballaggio e la spedizione delle carte agli Istituti scolastici di appartenenza dei relativi intestatari". A tal fine sono, in particolare, trasferiti al fornitore, tramite connessione sicura,: ID_Studente, Anno Scolastico, Regione, Provincia, Comune, Codice meccanografico Scuola, Anno di Corso, Sezione Frequentata, Nome e Cognome, Codice Fiscale, Luogo di nascita, data di Nascita. Tali informazioni sono individuate dal Miur direttamente nell'Anagrafe nazionale degli studenti. E', inoltre, espressamente previsto che tali informazioni non siano trattenute dal fornitore (art. 4);

• i dati personali trattati sono conservati dal competente Ufficio del Miur per un periodo di tempo non superiore a quello necessario alla realizzazione dell'iniziativa in esame;

sono infine fornite specifiche garanzie in ordine al rispetto, nell'ambito dell'iniziativa in esame, della disciplina in materia di protezione dei dati personali.

Il Miur ha, inoltre, precisato che, come emerso nel corso dell'attività istruttoria svolta in collaborazione con l'Ufficio del Garante, gli interessati riceveranno l'informativa sul trattamento dei dati personali effettuato nell'ambito della descritta iniziativa "al momento dell'iscrizione del primo anno di corso della scuola secondaria di secondo grado attraverso l'apposita procedura on line" (art. 13 del Codice).

OSSERVA

Lo schema di decreto sottoposto tiene conto delle indicazioni fornite nel corso di numerosi incontri e contatti anche informali dall'Ufficio del Garante ai competenti Uffici del Miur, al fine di conformare ai principi in materia di protezione dei dati personali il trattamento effettuato nell'ambito della iniziativa in esame.

Ciò premesso, deve in primo luogo rilevarsi che il trattamento di dati personali in esame è svolto nell'ambito delle funzioni istituzionali del Ministero (art. 18, comma 2, del Codice). L'Anagrafe nazionale degli studenti, infatti, può essere utilizzata dal Miur per l'assolvimento dei propri compiti istituzionali anche nell'ambito delle funzioni di competenza del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione del Miur tra le quali rileva proprio la "promozione dello status dello studente della scuola e della sua condizione" (art. 48, comma 1-bis, d.l. n. 5 del 2012, convertito con modificazioni in legge n. 35 del 2012 e d.P.R. n. 98 del 2014).

In tale ambito, si ritiene che il trattamento dei dati personali degli studenti frequentanti una scuola secondaria di secondo grado statale e paritaria censiti nella predetta Anagrafe, effettuato per il conferimento a ciascuno di essi della Carta dello Studente, avviene nel rispetto del principio di necessità, in quanto tale finalità non potrebbe essere utilmente realizzata mediante dati anonimi o modalità che non permettano di identificare l'interessato, e con il solo impiego di dati pertinenti e non eccedenti rispetto allo scopo (art. 3 e 11 del Codice).

Ciò premesso, tenuto anche conto delle garanzie fornite in relazione al rispetto, nell'ambito della predetta iniziativa, della disciplina in materia di protezione dei dati personali, anche in riferimento alle modalità individuate per fornire l'informativa agli interessati, non vi sono rilievi da formulare in relazione allo schema di decreto in esame.

TUTTO CIO' PREMESSO IL GARANTE

ai sensi dell'art. 154, comma 4, del Codice, esprime parere favorevole sullo schema di decreto del Ministero dell'Università e della Ricerca recante la "regolamentazione per la realizzazione e consegna della Carta dello Studente denominata "IoStudio" ".

Roma, 28 maggio 2015

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia