Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Ministero delle finanze - Parere relativo alle dichiarazioni da presentarsi nel 2000 da parte dei contribuenti e dei Sostituti d'imposta - 3 febbr...

[doc. web n. 1085509]

Ministero delle finanze - Parere relativo alle dichiarazioni da presentarsi nel 2000 da parte dei contribuenti e dei Sostituti d´imposta - 3 febbraio 2000

La diversa collocazione dell´informativa agli interessati all´interno delle istruzioni, nei modelli 730, 770 CUD ed UNICO, opportunamente richiamata nel frontespizio, non ne diminuisce, nella sostanza, la conoscibilità.

Roma, 3 febbraio 2000

Ministero delle finanze
V.le Europa, 242
00144 Roma


OGGETTO: dichiarazioni da presentarsi nel 2000 da parte dei contribuenti e dei Sostituti d´imposta. Tutela dei dati personali. Parere ai sensi dell´art. 31, comma 2, l. 675/96 .

Si fa riferimento alla precorsa corrispondenza e, da ultimo, alla richiesta di parere qui pervenuta in data 24 u.s. con la quale è stato chiesto a questa Autorità di esprimersi in merito alle modifiche apportate ai modelli 730, 770, CUD ed UNICO, relativi alle dichiarazioni da presentarsi nell´anno 2000.

Si prende atto, al riguardo, che le correzioni relative alle informative da fornire agli interessati ai sensi dell´art. 10, della legge n. 675/1996 si sono rese necessarie a seguito dell´abrogazione, da parte dell´art. 7 della legge 3 giugno 1999, n. 157, della norma che consentiva ai contribuenti di destinare la quota del 4 per mille dell´Irpef al finanziamento dei partiti e dei movimenti politici (art. 1, l. n. 2/1997). Sono stati conseguentemente eliminati i riferimenti alle modalità di effettuazione della menzionata scelta al trattamento del dato relativo.

Rispetto ai modelli dell´anno precedente, il testo completo dell´informativa è stato collocato nelle istruzioni in appendice, lasciando ad una nota sintetica sul frontespizio il compito di fornire una prima informazione e di operare il necessario rinvio. È stato, infine, confermato l´utilizzo del modello di busta approvato lo scorso anno.

Per quanto concerne l´informativa vera e propria, non si hanno sostanziali obiezioni da formulare, considerato che questa ha subìto solo alcuni secondari cambiamenti dovuti alla circostanza sopra evidenziata e che la sua collocazione all´interno delle istruzioni, opportunamente richiamata nel frontespizio, non ne diminuisce, nella sostanza, la conoscibilità.

Riguardo alla predetta nota sintetica, allegata alla lettera del 17.1.1999 (all. n. 1), invece, appare opportuno formulare le seguenti precisazioni, al fine di renderla più aderente al dettato legislativo:

a) risulta più corretto far riferimento ai "dati personali" (piuttosto che ai "dati di natura privata");

b) anziché effettuare un generico rinvio alle "informazioni" in appendice, potrebbe utilizzarsi una frase del tipo: "Le informazioni relative al titolare e ai responsabili del trattamento dei vostri dati, nonché quelle concernenti le modalità del trattamento e dei diritti esercitabili sugli stessi possono leggersi in Appendice …"; in questo modo la nota sintetica anticiperebbe, opportunamente, almeno in parte, i contenuti dell´informativa vera e propria;

c) le finalità del trattamento (al momento indicate solo nell´informativa in appendice) potrebbero essere sintetizzate all´inizio della nota, aggiungendo dopo le parole "nella dichiarazione" le parole ", per le finalità di liquidazione, accertamento e riscossione delle imposte";

d) si fa poi presente che la nota sintetica fa ancora riferimento alla destinazione del 4 per mille, che invece andrebbe considerata superata.

Non essendo stato trasmesso l´intero modello, si segnala, inoltre, la necessità che, in corrispondenza degli appositi spazi per la firma delle scelte relative all´8 per mille, il riferimento venga fatto con esattezza all´informativa posta in appendice.

Per quanto riguarda, infine, l´uso della busta, già lo scorso anno il Garante ha preso atto delle assicurazioni di codesto Ministero circa la non estraibilità delle dichiarazioni dalle finestre su di esse praticate, assicurazioni che parrebbero confermate dall´assenza di segnalazioni pervenute l´anno passato.

Questa Autorità resta a disposizione per ogni ulteriore chiarimento che si rendesse necessario.

IL PRESIDENTE
Rotodà