Diritti interna

Diritti - Come tutelare i tuoi dati

Doveri interna

Doveri - Come trattare correttamente i dati

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari delle comunità montane - Schede da n. 6 a n. 10 [1182651]

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1182651
Data:
14/10/05
Argomenti:
Dati giudiziari , Particolari categorie di dati , Pubblica Amministrazione , Enti pubblici
Tipologia:
Parere del Garante

 

[doc. web n. 1182651]

Parere
doc. web n. 1182188

Schema di regolamento
doc. web n. 1182195

Schede 1-511-1516-19

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari delle comunità montane - Schede da n. 6 a n. 10

Scheda n. 6


Denominazione del trattamento
Attività relativa all´integrazione sociale ed all´istruzione del portatore di handicap e di altri soggetti che versano in condizioni di disagio sociale (centro diurno, centro socio educativo, ludoteca, ecc.)

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
L. 28.08.1997, n. 285; l. 8.11.2000, n. 328; l. 5.02.1992, n. 104; leggi regionali

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Interventi di sostegno psico-sociale e di formazione in favore di giovani o altri soggetti che versano in condizioni di disagio sociale, economico o familiare (art. 73, comma 1, lett. a), d. lg. n. 196/2003); integrazione sociale e istruzione del portatore di handicap (art. 86, comma 1, lett. c), d. lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati
Origine: razziale, etnica
Stato di salute: patologie attuali, patologie pregresse, terapie in corso

Operazioni eseguite
Trattamento "ordinario" dei dati
Raccolta:  presso gli interessati, presso terzi
Elaborazione: in forma cartacea, con modalità informatizzate
Altre operazioni pertinenti e non eccedenti rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "standard" quali la conservazione, la cancellazione, la registrazione o il blocco nei casi previsti dalla legge:
interconnessioni e raffronti; comunicazioni (come di seguito individuate)
Particolari forme di elaborazione
Interconnessione e raffronti di dati con altri soggetti pubblici o privati: amministrazioni certificanti ai sensi del d.P.R. n. 445/2000
Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità: enti, imprese o associazioni in convenzione, istituti scolastici (per attuare le misure necessarie a garantire l´inserimento del soggetto bisognoso e l´erogazione del servizio)

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
I dati vengono forniti dall´interessato, che presenta un´apposita istanza per la fruizione dei servizi, corredata dalla necessaria documentazione anche sanitaria. Le informazioni vengono quindi comunicate all´ente, all´ impresa o all´associazione che provvede all´erogazione del servizio, nonché agli istituti scolastici per l´integrazione sociale, l´istruzione e l´erogazione del servizio in favore del soggetto portatore di handicap. Vengono effettuate interconnessioni e raffronti con amministrazioni e gestori di pubblici servizi: tale tipo di operazioni è finalizzato esclusivamente all´accertamento d´ufficio di stati, qualità e fatti ovvero al controllo sulle dichiarazioni sostitutive ai sensi dell´art. 43 del d.P.R. n. 445/2000.

 

Scheda n. 7



Denominazione del trattamento
Attività di sostegno delle persone bisognose o non autosufficienti in materia di servizio pubblico di trasporto

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
L. 5.02.1992, n. 104; l. 8.11.2000, n. 328; leggi regionali

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Interventi anche di rilievo sanitario in favore di soggetti bisognosi o non autosufficienti o incapaci, ivi compresi i servizi di assistenza economica o domiciliare, di telesoccorso, accompagnamento e trasporto (art. 73, comma 1, lett. b), d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati
Stato di salute:
patologie attuali, patologie pregresse, terapie in corso

Operazioni eseguite
Trattamento "ordinario" dei dati
Raccolta: presso gli interessati, presso terzi
Elaborazione: in forma cartacea, con modalità informatizzate
Altre operazioni pertinenti e non eccedenti rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "standard" quali la conservazione, la cancellazione, la registrazione o il blocco nei casi previsti dalla legge:
interconnessioni e raffronti; comunicazioni (come di seguito individuate)
Particolari forme di elaborazione
Interconnessione e raffronti di dati con altri soggetti pubblici o privati: amministrazioni certificanti ai sensi del d.P.R. n. 445/2000
Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità: enti, imprese o associazioni convenzionati che gestiscono il servizio di trasporto (per garantire l´erogazione del servizio)

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
I dati vengono forniti dall´interessato, ovvero dai suoi tutori o dai suoi curatori, i quali presentano un´apposita istanza corredata dalla necessaria documentazione sanitaria. Alcune informazioni possono essere acquisite anche dalla ASL in quanto le comunità montane, d´intesa con le aziende unità sanitarie locali, possono predisporre su richiesta dell´interessato, un progetto individuale di integrazione e sostegno sociale. I dati vengono comunicati all´ente, all´impresa o all´associazione che effettua il servizio di trasporto. Vengono effettuate interconnessioni e raffronti con amministrazioni e gestori di pubblici servizi: tale tipo di operazioni è finalizzato esclusivamente all´accertamento d´ufficio di stati, qualità e fatti ovvero al controllo sulle dichiarazioni sostitutive ai sensi dell´art. 43 del d.P.R. n. 445/2000.

 

Scheda n. 8



Denominazione del trattamento
Attività relativa alla prevenzione ed al sostegno alle persone tossicodipendenti ed alle loro famiglie tramite centri di ascolto (per sostegno) e centri documentali (per prevenzione)

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.P.R. 9.10.1990, n. 309 (artt. 3 e ss.);  l. 8.11.2000, n. 328

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Prevenzione, cura e riabilitazione degli stati di tossicodipendenza (art. 86, comma 1, lett. b), d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati
Stato di salute: patologie attuali, patologie pregresse , terapie in corso, anamnesi familiare
Vita sessuale
Dati di carattere giudiziario  (art. 4, comma 1, lett. e), d.lg. n. 196/2003)  

Operazioni eseguite
Trattamento "ordinario" dei dati

Raccolta: presso gli interessati, presso terzi
Elaborazione: in forma cartacea, con modalità informatizzate
Altre operazioni pertinenti e non eccedenti rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "standard" quali la conservazione, la cancellazione, la registrazione o il blocco nei casi previsti dalla legge:
comunicazioni (come di seguito individuate)
Particolari forme di elaborazione
Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità: ASL (poiché gli interventi delle comunità montane devono essere concertati con le predette strutture sanitarie)

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
Nel quadro della rilevazione dello stato della persona interessata, può, in casi specifici, risultare indispensabile trattare dati sulla salute diversi da quelli strettamente correlati alla condizione di tossicodipendente, a fini di tutela di alcune connesse condizioni di salute dell´interessato o di terzi e in conformità alla legge. Le informazioni, raccolte sia presso l´interessato, sia presso ASL e soggetti privati operanti nel settore del sostegno sociale (comunità terapeutiche), vengono gestite dai servizi sociali; è prevista unicamente la comunicazione alle ASL per concertare gli interventi.

 

Scheda n. 9



Denominazione del trattamento
Attività relativa alla gestione degli asili nido e dei servizi per l´infanzia e delle scuole materne

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
L. 6.12.1971, n. 1044; d.lg. 31.03.1998, n. 112 (art. 139); l. 5.02.1992, n. 104 (art. 13)

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Gestione di asili nido e delle scuole per l´infanzia  (art. 73, comma 2, lett. a), d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati
Origine:
razziale, etnica
Convinzioni: religiose, filosofiche, d´altro genere
Stato di salute: patologie attuali, patologie pregresse, terapie in corso
Dati di carattere giudiziario (art. 4, comma 1, lett. e), d.lg. n. 196/2003)

Operazioni eseguite
Trattamento "ordinario" dei dati
Raccolta: presso gli interessati, presso terzi
Elaborazione: in forma cartacea, con modalità informatizzate
Altre operazioni pertinenti e non eccedenti rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "standard" quali la conservazione, la cancellazione, la registrazione o il blocco nei casi previsti dalla legge:
comunicazioni (come di seguito individuate)
Particolari forme di elaborazione
Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità: gestori esterni delle mense e società di trasporto (per garantire l´erogazione del servizio)

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
I dati sensibili degli alunni, relativi alle specifiche situazioni patologiche del minore, possono essere comunicati direttamente dalla famiglia. Inoltre, alcune particolari scelte per il servizio di mensa, rispondenti a particolari dettami religiosi, potrebbero fare emergere le convinzioni religiose dell´interessato e dei familiari del minore in relazione al contesto in cui sono trattate o al tipo di trattamento effettuato. Infine, il dato sull´origine etnica si potrebbe desumere dalla particolare nazionalità dell´interessato. Le informazioni raccolte possono essere comunicate sia ad eventuali gestori esterni del servizio mense, che provvedono all´erogazione del servizio, sia a società che effettuano il servizio di trasporto scolastico.

 

Scheda n. 10



Denominazione del trattamento
Gestione delle biblioteche e dei centri di documentazione

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 31.03.1998, n. 112; d.P.R. 24.07.1977, n. 616; d.lg. 22.01.2004, n. 42

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Attività di promozione della cultura (art. 73, comma 2, lett. c), d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati
Convinzioni: religiose, filosofiche, d´altro genere, politiche, sindacali
Stato di salute: patologie attuali

Operazioni eseguite
Trattamento "ordinario" dei dati
Raccolta: presso gli interessati, presso terzi
Elaborazione: in forma cartacea, con modalità informatizzate

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
Alcuni dati sulle condizioni di salute possono essere acquisiti in relazione ai singoli servizi offerti all´utente (es. assistenza per il superamento di barriere architettoniche ovvero utilizzo di particolari supporti); altri dati sensibili sono trattati in relazione alle informazioni ricavabili dalle richieste relative ai singoli volumi, ai film ovvero ai documenti presi in visione o in prestito. Ulteriori dati sensibili potrebbero essere acquisiti a seguito di colloqui volti ad accertare le esigenze di studio dei richiedenti, nei soli casi in cui il loro trattamento, anche temporaneo, sia realmente indispensabile per usufruire di sale riservate per le quali è previsto l´accesso limitato.