Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Parere del Garante su uno schema di decreto direttoriale riguardante le "Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all'art. 15 del de...

[doc. web n. 1892421]

Parere del Garante su uno schema di decreto direttoriale riguardante le "Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all´art. 15 del decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249" - 29 marzo 2012

Registro dei provvedimenti
n. 116 del 29 marzo 2012

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca sul decreto direttoriale riguardante le "Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all´art. 15 del decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249" (nota del 26 marzo 2012 prot. n. 345);

Visto l´articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei dati personali, d.lg. 30 giugno 2003, n. 196;

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Giuseppe Fortunato;

PREMESSO:

Il Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca (di seguito Ministero) ha chiesto il parere del Garante in ordine ad uno schema di decreto direttoriale riguardante le "Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all´art. 15 del decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249".

Lo schema di decreto direttoriale disciplina, in particolare, le modalità di raccolta dei dati personali degli interessati che intendono iscriversi alle prove di accesso ai percorsi di tirocinio formativo attivo di cui all´art. 15 del citato d.m. 249 del 2010, nonché le modalità per la determinazione e comunicazione ai candidati del punteggio conseguito al test di ingresso -predisposto dal Ministero ed uguale su tutto il territorio nazionale- ed alle successive prove scritte ed orali predisposte dalle Università cui sono stati assegnati posti di tirocinio formativo attivo, in base al decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 14 marzo 2012, n. 31.

L´iscrizione, pertanto, inizia presso il Ministero e si conclude con il pagamento del contributo presso l´Università scelta dal candidato come sede della prova.

La raccolta dei dati personali dei candidati verrà effettuata, previa visione dell´informativa, attraverso la compilazione di un modulo sul sito Internet del Consorzio interuniversitario per la gestione del centro elettronico dell´Italia nord orientale-C.I.N.E.C.A, all´uopo designato dal Ministero quale responsabile del trattamento dei dati personali dei candidati (artt. 13, 28 e 29 del Codice).

Il C.I.N.E.C.A predispone i plichi destinati a ciascun candidato distinguendoli con un codice di identificazione univoco. I codici identificativi di ciascuna prova, il relativo punteggio e le risposte date ad ogni singola domanda sono successivamente resi disponibili alle Università nell´area loro riservata del sito del C.I.N.E.C.A. al fine, in particolare, di consentire alle Commissioni di esame di procedere, in base ai dati anagrafici acquisiti nella fase di iscrizione, all´abbinamento delle prove con i candidati e predisporre conseguentemente la graduatoria.

Ai candidati verranno fornite le credenziali di accesso (username e password) all´area riservata del sito del C.I.N.E.C.A. presso la quale potranno visualizzare il punteggio conseguito al test, le risposte date alle singole domande e un´immagine del foglio con il proprio elaborato.

Infine, sul sito del C.I.N.E.C.A. saranno riportati per ogni Ateneo e classe di abilitazione, cognome e nome di ogni candidato accompagnato dalla dicitura ammesso o non ammesso. Al di fuori di tale divulgazione i dati personali dei candidati potranno essere diffusi solo in forma aggregata.

Lo schema di decreto reca, in allegato, il testo dell´informativa che il Ministero intende rendere ai candidati attraverso il sito del C.I.N.E.C.A. prima dell´inizio della procedura di iscrizione.

OSSERVA

Lo schema di decreto direttoriale riguarda le “Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all´art. 15 del decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249".

Il trattamento dei dati personali riferiti ai candidati alle prove di accesso ai percorsi di tirocinio formativo risulta dallo schema di decreto direttoriale in esame conforme alle previsioni di legge, anche per quanto riguarda il contenuto dell´informativa.

Il Garante non ha, pertanto, rilievi da formulare ed esprime, quindi, parere favorevole sull´odierno schema di decreto.

TUTTO CIO´ PREMESSO IL GARANTE

esprime parere favorevole sullo schema di decreto direttoriale riguardante le "Indicazioni operative per le prove di selezione di cui all´art. 15 del decreto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249".

Roma, 29 marzo 2012

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Fortunato

IL SEGRETARIO GENERALE
De Paoli