Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Parere su uno schema di decreto ministeriale riguardante modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l'anno accademico 2013-2014 - 11 aprile 2013 [2422263]

[doc. web n. 2422263]

Parere su uno schema di decreto ministeriale riguardante modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l´anno accademico 2013-2014 - 11 aprile 2013

Registro dei provvedimenti
n. 176 dell´11 aprile 2013

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell´Istruzione, dell´università e della ricerca;

Visto l´articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore dott. Antonello Soro;

PREMESSO

Il Ministero dell´Istruzione, dell´università e della ricerca (MIUR) ha chiesto il parere del Garante in ordine a uno schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l´anno accademico 2013-2014.

Lo schema di decreto riproduce in larga parte il contenuto dell´analogo decreto relativo all´anno accademico 2012/2013 sul cui schema il Garante ha espresso, a suo tempo, parere favorevole (28 giugno 2012).

RILEVATO

Le prove di ammissione per le lauree in medicina e chirurgia, in odontoiatria e protesi dentaria e in medicina veterinaria, per le professioni sanitarie o finalizzate alla formazione di architetto, consistono nella soluzione di quesiti predisposti sulla base dei programmi di cui agli allegati A e B, valutati alla luce di determinati criteri.

La prova di ammissione è predisposta dal MIUR avvalendosi del Department University of Cambridge Local Examinations Syndicate (Cambridge Assessment) per la sola formulazione dei quesiti e di una commissione di esperti, costituita con apposito decreto ministeriale, per la relativa validazione.

Quale importante novità rispetto al decreto per le prove di ammissione dell´anno accademico 2012/2013, lo schema odierno prevede specifiche procedure per l´iscrizione on line degli studenti ai test, per le quali il MIUR si avvale del Consorzio Interuniversitario (CINECA). In particolare, l´allegato 2 specifica che ciascun candidato presenta la richiesta di partecipazione al test selettivo esclusivamente in modalità on line attraverso il portale Universitaly (all. 2, punto 1).

All´atto della predetta iscrizione, lo studente fornisce una serie di dati obbligatori (tra gli altri, codice fiscale e indirizzo di posta elettronica) o facoltativi (numero di telefono) utilizzabili esclusivamente per le attività connesse alla selezione e alla successiva immatricolazione (all. 2, punto 2).

Le ulteriori procedure per la prova di ammissione sono descritte negli allegati 1 e 2 al decreto. Il MIUR si avvale sempre del CINECA per la predisposizione dei plichi destinati a ciascun candidato contenenti la scheda anagrafica con codice a barre di identificazione univoca, i quesiti, i moduli di risposte con il medesimo codice ed un foglio con il codice identificativo della prova, l´indirizzo del sito web del MIUR e le chiavi personali (username e password) di accesso all´area riservata del sito. Oltre a prevedere disposizioni sulla trasparenza delle fasi del procedimento e sugli adempimenti per il riconoscimento dell´identità degli studenti, i bandi di concorso degli Atenei devono indicare una serie di informazioni, tra cui la consegna, ad opera dello studente, del modulo di risposte (destinato al CINECA per la determinazione del punteggio) alla Commissione che provvederà ad inserirlo nella busta autosigillante riservata a quell´aula.

All´esito delle prove, il CINECA, per conto del MIUR, pubblica sul sito, nel rispetto delle norme per la protezione dei dati personali, garantendo l´anonimato degli studenti, esclusivamente il punteggio in ordine decrescente ottenuto dai candidati per ciascun corso di laurea e ciascuna sede universitaria, che permane disponibile sul sito fino alla conclusione delle procedure.

Successivamente, nell´area riservata del sito, gli studenti, utilizzando le chiavi di accesso personali, possono prendere visione dell´immagine del proprio elaborato e dei predetti punteggi, corrispondenti a ciascun codice (all. 2, punto 7).
Dopo che il CINECA ha acquisito dai responsabili del procedimento delle Università, attraverso un sito web riservato, i dati identificativi di ogni studente tratti dal modulo anagrafica, è pubblicata, nell´area del sito  riservato agli studenti, la graduatoria nazionale di merito nominativa (all. 2, punti 8 e 9).

Al riguardo, lo schema precisa che il CINECA, in base al punteggio totale, redige due distinte graduatorie nazionali secondo le procedure di cui all´allegato 2 (art. 10, comma 6): l´una riguardante gli studenti comunitari e stranieri residenti in Italia di cui all´articolo 26 della legge n. 189/2002, l´altra gli studenti stranieri residenti all´estero.

Lo schema prevede poi all´articolo 13 un testo di informativa sul trattamento dei dati personali da fornire ai candidati che intendano partecipare alle prove (riportato nell´all. n. 3), il quale risulta conforme a quanto previsto dall´articolo 13 del Codice.

Lo schema precisa infine che le modalità e i contenuti della prova di accesso al corso di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia in lingua inglese sono già definite con decreto ministeriale 14 febbraio 2013, n. 109 (art. 3), in relazione al cui schema l´Autorità si è già espressa in medesima data.

CONSIDERATO

Il parere è reso su di una versione dello schema di decreto che tiene conto delle indicazioni rese dall´Ufficio del Garante all´esito di contatti informali con rappresentanti del ministero interessato, volti a rendere il testo pienamente conforme alla disciplina in materia di protezione dei dati personali. In particolare, le predette indicazioni hanno riguardato il perfezionamento dell´informativa di cui all´allegato 3 e la valutazione della pertinenza e non eccedenza dei dati forniti dagli interessati in sede di iscrizione on line ai test.

Lo schema di decreto riproduce sostanzialmente l´analogo decreto relativo all´anno accademico 2012/2013.

Varia rispetto alla precedente versione, la redazione ad opera del CINECA di due distinte graduatorie nazionali in base al punteggio totale, secondo le procedure di cui all´allegato 2 (art. 10, comma 6).

Quanto alle innovazioni introdotte per le procedure di iscrizione on line al test, all´atto dell´iscrizione, lo studente fornisce una serie di dati (obbligatori o facoltativi), comunque pertinenti, utilizzabili esclusivamente per le attività connesse alla selezione per l´accesso ai corsi di laurea e alla successiva immatricolazione (all. 2, punto 2). Lo schema precisa opportunamente che l´indicazione di un recapito telefonico sia necessario solo qualora non sussista un indirizzo e mail, fermo restando il suo utilizzo soltanto per comunicazioni inerenti le procedure di selezione.Tali dati sono trattati dal CINECA il cui Direttore è designato responsabile del trattamento dei dati personali.

Fermo restando che le misure di sicurezza di cui agli articoli 31 e seguenti del Codice dovranno essere adeguate alla nuova procedura per l´iscrizione on line degli studenti ai test, il Garante non ha osservazioni da formulare.

IL GARANTE

esprime parere favorevole sullo schema di decreto del Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale ad accesso programmato per l´anno accademico 2013-2014.

Roma, 11 aprile 2013

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia