g-docweb-display Portlet

Il Garante privacy estraneo all'accordo sul trasferimento in Usa dei dati sui passeggeri - 16 ottobre 2003

Stampa Stampa Stampa
PDF Trasforma contenuto in PDF

Il Garante privacy estraneo all’accordo sul trasferimento in Usa dei dati sui passeggeri
 
Organi di stampa hanno diffuso la notizia secondo la quale è intervenuto un accordo tra l’Alitalia, l’ambasciata americana e l’Enac, che consentirà alle autorità doganali degli Stati Uniti di accedere direttamente, e senza alcun filtro, a tutte le informazioni personali sui passeggeri contenuti nell’intera banca dati dell’Alitalia.

Il Garante per la protezione dei dati personali sottolinea di non essere stato consultato in relazione ai contenuti di tale accordo, che permette l’accesso anche ad informazioni personali particolarmente elicate.

Il Garante controllerà la conformità dell’accordo alle norme nazionali e comunitarie, ed alle rigorose indicazioni contenute nella risoluzione approvata a larghissima maggioranza dal Parlamento europeo, per quanto riguarda le condizioni che, sole, potrebbero rendere legittimo il trasferimento dei dati personali dei passeggeri delle linee aeree dai paesi dell’Unione europea agli Stati Uniti.

Il Garante ricorda che in materia sono in corso a Washington negoziati tra il Commissario europeo Bolkenstein ed il responsabile del Department of Homeland Security, Tom Ridge, per individuare garanzie adeguate che soddisfino insieme le esigenze di sicurezza e la tutela dei diritti dei cittadini.


Roma, 16 ottobre 2003

Scheda

Doc-Web
350404
Data
16/10/03

Argomenti


Tipologie

Comunicato stampa