g-docweb-display Portlet

Diritti dell'interessato - Incompetenza per il risarcimento del danno anche non patrimoniale - 12 ottobre 1998 [40005]

Stampa Stampa Stampa
PDF Trasforma contenuto in PDF
 

[doc. web n. 40005]

Diritti dell´interessato - Incompetenza per il risarcimento del danno anche non patrimoniale - 12 ottobre 1998

Il Garante non è competente in ordine alle richieste di risarcimento dei danni anche non patrimoniali causati dal trattamento dei dati personali, per le quali occorre rivolgersi alla competente autorità giudiziaria.


Roma, 12 ottobre 1998

Sig. (... )

e p.c.

Sig. (... )

OGGETTO: Sig. ... e Sig. ... Art. 29 della legge n. 675/96

La S.V. ha presentato a questa Autorità una richiesta ai sensi dell´art. 29, ultimo comma, della legge n. 675/1996, per il risarcimento dei danni che sarebbero derivati dalla diffusione di alcuni dati personali da parte di un´agenzia di assicurazione.

Il Garante fa presente di non essere competente in ordine alle richieste di risarcimento dei danni anche non patrimoniali causati dal trattamento dei dati personali, per le quali occorre rivolgersi alla competente autorità giudiziaria.

Si segnala peraltro che la S.V. può esercitare presso il titolare o il responsabile del trattamento dei dati personali i diritti riconosciuti dall´art. 13 legge n. 675/1996, rivolgendosi poi al Garante o all´autorità giudiziaria nel caso in cui non Le venga data risposta entro cinque giorni o Le venga precluso l´esercizio di tali diritti.

In base al medesimo art. 13, infatti, l´interessato ha il diritto di accedere alle informazioni che lo riguardano, di apprenderne l´origine e di ottenere dal titolare o dal responsabile del trattamento la cancellazione, l´integrazione o la correzione delle notizie raccolte illecitamente, oppure inesatte o incomplete, ovvero di opporsi al trattamento dei dati personali per motivi legittimi.

Per quanto attiene all´asserita violazione della legge n. 675/1996, va peraltro evidenziato che l´art. 20 della legge n. 675/1996 ha previsto alcuni requisiti che rendono ammissibile la divulgazione dei dati senza il consenso dell´interessato (ad esempio, quando il trattamento viene effettuato per adempiere ad un obbligo di legge o di regolamento, oppure quando riguarda dati contenuti in registri, elenchi o atti pubblici conoscibili da chiunque, oppure quando riguarda lo svolgimento di attività economiche dell´interessato).

IL PRESIDENTE

Scheda

Doc-Web
40005
Data
12/10/98

Argomenti


Tipologia

Quesiti di soggetti pubblici e privati