Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Deliberazione del 30 gennaio 2020 [9265067]

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
9265067
Data:
30/01/20
Tipologia:
Deliberazione

[doc. web n. 9265067]

Deliberazione del 30 gennaio 2020

Registro dei provvedimenti
n. 22 del 30 gennaio 2020

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, alla presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati) (di seguito "Regolamento");

VISTO il d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196, intitolato «Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per l’adeguamento dell’ordinamento nazionale al regolamento (UE) n. 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE» (di seguito "Codice");

VISTA la legge 6 novembre 2012, n. 190, recante "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione";

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, contenente il "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni";

VISTO il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, contenente la "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche";

VISTO il decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, recante "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari";

VISTA la legge n. 241/1990, recante "Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi" ed in particolare l’art. 6-bis;

VISTA la Delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1064 del 13 novembre 2019, recante l’Approvazione in via definitiva del Piano Nazionale Anticorruzione 2019, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 287 del 7 dicembre 2019;

VISTO il Codice etico del Garante adottato con delibera 4 giugno 1998;

VISTA la deliberazione n. 414 del 12 ottobre 2016 con la quale il Garante ha ritenuto di dover ottemperare agli adempimenti previsti dalla normativa sulla prevenzione e repressione della corruzione e dell'illegalità nonché la delibera n. 119 del 22 febbraio 2018;

VISTA la deliberazione n. 230 del 18 dicembre 2019 con la quale il Garante ha approvato nell’All. A il documento contenente gli obiettivi programmatici per l’anno 2020 e nell’All. B il Documento programmatico 2020;

RITENUTO di dover adottare, ai sensi dell’art. 1, comma 8, della legge n. 190/2012, il Piano triennale di prevenzione della corruzione per il triennio 2020-2022 comprensivo dei suoi allegati n. 1 e n. 2;
Viste le osservazioni del Segretario generale, formulate ai sensi dell'art. 15 del regolamento n. 1/2000 del Garante;

RELATORE il dott. Antonello Soro;

TUTTO CIÒ PREMESSO, IL GARANTE:

adotta l’allegato Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza del Garante per la protezione dei dati personali per il triennio 2020-2022, comprensivo degli Allegati 1 e 2 al medesimo.

Roma, 30 gennaio 2020

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia