Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata

Verifica preliminare. Conservazione fino a 30 giorni delle immagini rilevate dal sistema di videosorveglianza dedicato ad un parcheggio - 20 luglio 2017 [6826612]

[doc. web n. 6826612]

Verifica preliminare. Conservazione fino a 30 giorni delle immagini rilevate dal sistema di videosorveglianza dedicato ad un parcheggio - 20 luglio 2017

Registro dei provvedimenti
n. 323 del 20 luglio 2017

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici e della prof.ssa Licia Califano, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali" (di seguito "Codice");

VISTO il provvedimento generale in materia di videosorveglianza dell'8 aprile 2010 (pubblicato in G.U. n. 99 del 29 aprile 2010, e in www.gpdp.it, doc. web n. 1712680,);

VISTA la nota del 1 marzo 2016 con la quale Serenissima Trading s.p.a., di seguito "la Società", ha presentato a questa Autorità un'istanza di verifica preliminare, ai sensi dell'art. 17 del Codice, finalizzata alla conservazione fino a 30 giorni delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, limitatamente alla c.d. "area di parcheggio sicura";

VISTE le successive comunicazioni, con le quali il titolare del trattamento ha precisato che il sistema oggetto di esame rileva esclusivamente immagini, con esclusione di ogni ipotesi di trattamento di impronte digitali, come erroneamente indicato nella richiesta iniziale;

CONSIDERATO che la Società effettua l'attività di gestione del compendio immobiliare denominato "Autoparco BS Est", sito nel comune di Castenodolo (BS), all'interno del quale vi sono parcheggi per mezzi leggeri e pesanti, distributori di carburante, officine, negozi, ristoranti, hotel e un'area direzionale;

VISTO che la necessità di conservare le immagini per più di 7 giorni presso la specifica area indicata nasce dall'esigenza di garantire in modo completo la sicurezza di beni di valore rilevante (quali gli automezzi e le merci degli stessi trasportatori), considerato che presso l'autoparco gli stessi permangono spesso per "periodi superiori ai 7 giorni, anche se difficilmente oltre i 30 giorni";

CONSIDERATO, in particolare, che la Società, nell'ambito di un più ampio programma di riorganizzazione e riqualificazione dell'intero compendio, ha avviato una collaborazione con ESPORG (European Secure Parking Organisation), organizzazione europea no profit creata per la promozione di una rete di aree di parcheggio sicuro sia per gli operatori sia per i mezzi e le merci;

CONSIDERATO che la Società, aderendo agli standard definiti da ESPORG in materia di security, ha ottenuto in data 1 gennaio 2016 la certificazione di livello 3, c.d. "tre lucchetti – 3 LOCKS", all'esito positivo della verifica condotta da DEKRA (ente certificatore accreditato), dopo aver conseguito quella di livello 2 nel 2015.

CONSIDERATO che, a tal fine, in relazione al sistema di videosorveglianza dell'area di parcheggio sicura (accessi, perimetro e zona interna) e al sistema di registrazione e storage delle immagini sono state già apportate integrazioni alle dotazioni tecnologiche preesistenti;

RILEVATO che il nuovo sistema di telecamere a circuito chiuso copre la superficie del parcheggio e l'intero perimetro dello stesso assicurando che tutte le attività all'interno, nelle vicinanze o presso la recinzione siano registrate in modo chiaro;

CONSIDERATO peraltro che gli attuali tempi di conservazione delle immagini (fino a 7 giorni) non sono in linea con gli elevati standard di sicurezza che la Società si è impegnata a garantire e in ragione dei quali ha ottenuto il riconoscimento dei c.d. "3 LOCKS";

CONSIDERATO che la Società chiede di poter conservare le immagini per 30 giorni al fine di garantire la sicurezza dei beni e delle persone all'interno dei parcheggi, anche in ragione del fatto che i parcheggi sono totalmente automatizzati e che, per tale ragione, non beneficiano della presenza di personale;

RITENUTO, quindi, che la conservazione delle immagini fino a 30 giorni garantirebbe una più efficace protezione del patrimonio aziendale e dei terzi che usufruiscono dei servizi (con particolare riferimento ai mezzi e alle merci trasportate). Ciò, tenendo conto dei numerosi furti e atti di vandalismo che sono stati commessi negli ultimi anni;

VISTE le comunicazioni del 3 e del 23 maggio 2017, con le quali la società istante ha integrato la documentazione precedentemente inviata specificando che per corrispondere ad ulteriori esigenze di sicurezza, ha deciso di posizionare 2 altre telecamere "che hanno la funzione di monitorare un corridoio interno" che porta alla sala docce (servizio offerto ai clienti dell'Autoparco), telecamere per le quali è stata richiesta e ottenuta un'apposita autorizzazione alla Direzione provinciale del lavoro di Brescia;

RITENUTO di dover ricordare che il modello semplificato di informativa "minima", deve comunque indicare il titolare del trattamento e la finalità perseguite e che i dati personali raccolti mediante sistemi di videosorveglianza devono essere protetti con idonee e preventive misure di sicurezza individuate nel citato provvedimento generale  del 2010 (v., rispettivamente, par. 3.1 e par. 3.3)

RITENUTO, alla luce delle considerazioni sopra riportate, congruo il tempo di conservazione dei dati indicato dalla Società istante, in relazione alla finalità perseguita;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

ESAMINATA la documentazione in atti;

RELATORE la prof.ssa Licia Califano;

TUTTO CIÒ PREMESSO IL GARANTE

ai sensi dell'art. 17 del Codice, accoglie la richiesta di verifica preliminare presentata da Serenissima Trading s.p.a., e autorizza la conservazione fino a 30 giorni delle immagini rilevate dal sistema di videosorveglianza dedicato alla c.d. "area di parcheggio sicura".

Roma, 20 luglio 2017

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Califano

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia