Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Provvedimento del 7 dicembre 2006 [1371041]

[doc. web n. 1371041]

Provvedimento del 7 dicembre 2006

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

VISTI i provvedimenti adottati in data 1° giugno 2006 a seguito del  ricorso al Garante presentato da XY ai sensi degli artt. 145 e s. del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196), con i quali questa Autorità ha prescritto a Telecom Italia S.p.A. di adottare una serie di specifici accorgimenti e misure al fine di assicurare un adeguato livello di protezione dei dati personali relativi al traffico telefonico dalla stessa trattati; ciò, in riferimento al ricorrente e a tutti gli abbonati e utenti dei servizi di telefonia fissa e mobile, nelle more dell´adozione delle misure che saranno specificate in attuazione dell´art. 132 del Codice, come modificato dall´art. 6 del d.l. 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155;

RILEVATO che il Garante ha previsto in tale sede un termine di centoventi giorni per l´adeguamento ai predetti provvedimenti, termine decorrente dalla data della loro ricezione da parte dei relativi destinatari;

RILEVATO che il termine indicato alla predetta società titolare del trattamento al fine di adottare le misure e gli accorgimenti prescritti con i citati provvedimenti scadeva il 7 ottobre 2006, tenuto conto degli avvisi di ricevimento delle note di comunicazione dei medesimi provvedimenti inoltrate alla società dall´Ufficio del Garante con plico raccomandato;

VISTA  la documentazione inoltrata da Telecom Italia S.p.A. in data 29 settembre 2006 e, in particolare, il documento denominato "Sintesi degli interventi tecnici di adeguamento" che riassume le attività intraprese e già portate a compimento per attuare i citati provvedimenti, nonché i relativi allegati tecnici;

VISTA l´ulteriore documentazione prodotta dalla società il 16 ottobre 2006, comprendente il "Book applicativo" relativo ai sistemi interessati dall´attuazione dei provvedimenti in questione;

VISTI gli esiti degli accertamenti compiuti a cura del Dipartimento attività ispettive e sanzioni e del Dipartimento risorse tecnologiche presso le sedi Telecom Italia S.p.A. di Bologna, Via della centralinista n. 3 (il 22 novembre 2006) e di Roma, via Tiburtina n. 1224 (il 23 novembre 2006), a seguito dell´ulteriore verifica ispettiva a campione disposta dal Garante il 16 novembre u.s.;

VISTA la documentazione aggiuntiva pervenuta il 24 novembre 2006 con la quale la società titolare del trattamento ha fornito un aggiornamento al 31 ottobre 2006 circa le misure di adeguamento ai citati provvedimenti, evidenziando anche di aver ridotto i termini temporali di adeguamento per una decina di sistemi applicativi, rispetto ai termini prospettati nella relazione di sintesi della società del 29 settembre 2006;

RILEVATO che le dichiarazioni della società contenute in tutti i documenti ed elementi prodotti a questa Autorità sono state rese dai relativi autori sotto la propria responsabilità, anche penale ai sensi dell´art. 168 del Codice ("Falsità nelle dichiarazioni e notificazioni al Garante");

VISTA la relazione tecnica in data 4 dicembre u.s. del Dipartimento risorse tecnologiche che, sulla base della documentazione pervenuta e degli esiti dei citati accertamenti ispettivi, evidenzia che: a) le verifiche a campione, pur tenendo conto della loro circoscritta delimitazione dovuta al ridotto tempo a disposizione, confermano allo stato degli atti quanto rappresentato dalla società con le dichiarazioni rese e la documentazione fornita; b) la richiesta di un differimento del termine fissato dal Garante al fine di poter completare le operazioni di adeguamento alle prescrizioni impartite dall´Autorità risulta sufficientemente motivata sul piano tecnico;

RILEVATO che il titolare del trattamento ha altresì attestato quali attività sono state già messe in atto per adempiere alle menzionate prescrizioni, dichiarando che alcune di esse necessitano, per le peculiarità tecniche che le caratterizzano, di un ulteriore lasso di tempo per essere portate a integrale attuazione;

RITENUTO su queste basi configurabile un breve differimento del termine per completare l´attuazione delle prescrizioni contenute nei provvedimenti del 1° giugno 2006 e che tale termine, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali della persona che aveva presentato il ricorso al Garante esaminato in tale data, nonché di ogni altro interessato, deve essere congruamente fissato al 31 marzo 2007;

RITENUTA l´esigenza che la parte finale del processo di attuazione delle predette prescrizioni sia seguita anch´essa in modo ravvicinato dal Garante e che sia quindi necessario che la società fornisca a questa Autorità, rispettivamente entro il 31 gennaio 2007 e il 28 febbraio 2007, due ulteriori resoconti intermedi sull´aggiornamento, che descrivano analiticamente le misure via via adottate;

RITENUTO, disponendo il predetto differimento al 31 marzo 2007, di dover ordinare a Telecom Italia S.p.A. di dare conferma al ricorrente e a questa Autorità, entro il medesimo termine del 31 marzo 2007, dell´avvenuto completamento delle misure di attuazione alle predette prescrizioni;

VISTI gli artt. 150, comma 5, e 154, comma 1, lett. c) e d), del Codice;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE il prof. Francesco Pizzetti;

PER QUESTI MOTIVI IL GARANTE:

a) dispone il differimento al 31 marzo 2007 del termine per completare l´attuazione delle prescrizioni contenute nei provvedimenti del 1° giugno 2006 di cui in premessa;

b) ordina a Telecom Italia S.p.A. di far pervenire a questa Autorità, rispettivamente entro il 31 gennaio 2007 ed entro il 28 febbraio 2007, due ulteriori report di aggiornamento circa le altre misure di adeguamento nel frattempo adottate ai sensi della lettera a);

c) ordina a Telecom Italia S.p.A. di dare conferma al menzionato ricorrente e a questa Autorità, entro il 31 marzo 2007, dell´avvenuto completamento delle misure di attuazione alle predette prescrizioni.

Roma, 7 dicembre 2006

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Pizzetti

IL SEGRETARIO GENERALE
Buttarelli