Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

WP160 - Parere 2/2009 sulla protezione dei dati personali dei minori (Linee-guida generali e casi specifici riferiti al contesto scolastico) - 11 ...

[doc. web n. 1620315]

Parere 2/2009 sulla protezione dei dati personali dei minori (Linee-guida generali e casi specifici riferiti al contesto scolastico)
11 febbraio 2009 - WP160

A seguito della consultazione pubblica aperta nel 2008 sul precedente parere del WP29 in materia (WP147), il Gruppo Articolo 29 ha prodotto il presente documento che, da un lato, è volto ad individuare i principi fondamentali in materia di protezione del minore con specifico riferimento alla tutela dei dati, e, d´altro canto, esamina l´attuazione dei principi di protezione dati nell´ambito scolastico, luogo assai significativo per lo sviluppo del minore.

Particolare attenzione è prestata al principio dell´interesse primario del minore (cd. best interest of the child), elemento fondamentale per la risoluzione dei conflitti che possono insorgere anche tra i minori e i loro rappresentanti. Ampio spazio è inoltre dedicato al principio di rappresentanza (da parte dei genitori o di chi abbia titolo) nonché alla necessità che nelle decisioni concernenti il minorenne si tenga conto del suo livello di maturità, coinvolgendolo progressivamente nelle scelte che lo riguardano.

Per quanto riguarda il contesto scolastico, sono enunciati i principi ai quali si devono ispirare i trattamenti dei dati che confluiscono nei dossier scolastici suscettibili di causare discriminazione tra gli studenti. Il parere si sofferma inoltre sulla comunicazione a soggetti terzi da parte delle scuole dei dati relativi agli alunni per finalità di marketing, nonché sulla disciplina dei risultati scolastici, caratterizzata da una certa difformità tra gli Stati membri che optano per il principio di trasparenza dei risultati e quelli che ne privilegiano invece la confidenzialità.

Grande attenzione è prestata all´impiego delle nuove tecnologie nella vita scolastica. L´impiego di dispositivi biometrici per l´accesso alle scuole, di videosorveglianza, e di badge muniti di RFID deve ispirarsi al rigoroso rispetto del principi di necessità e di proporzionalità, anche tenendo conto che forme di controllo eccessive possono incidere sullo sviluppo del minore. Vengono dettati principi sull´uso di siti web scolastici, sulla pubblicazione di foto di minori anche su Internet, e apposite precauzioni per l´uso di videofonini.

Il parere richiama l´attenzione sulla necessità di avviare un processo di sensibilizzazione dei minori, attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, rispetto ai rischi derivanti dal trattamento dei dati che li riguardano ed all´esercizio dei loro diritti.

 

English version  Opinion 2/2009 on the protection of children´s personal data (General Guidelines and the special case of schools) - 11 February 2009 Opinion 2/2009 on the protection of children´s personal data (General Guidelines and the special case of schools) - 11 February 2009 (90 Kb)