Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Parere su uno schema di delibera che modifica il regolamento concernente il trattamento dei dati sensibili e giudiziari presso la CONSOB - 16 marzo 2017 [6341897]

[doc. web n. 6341897]

Parere su uno schema di delibera che modifica il regolamento concernente il trattamento dei dati sensibili e giudiziari presso la CONSOB - 16 marzo 2017

Registro dei provvedimenti
n. 137 del 16 marzo 2017

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Visto il Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, di seguito "Codice") e, in particolare gli articoli 20, comma 2, 21, comma 2, e 154, comma 1, lett. g);

Vista la richiesta di parere sullo schema di delibera che modifica il regolamento concernente il trattamento dei dati sensibili e giudiziari presso la Commissione nazionale per le società e la borsa adottato con delibera dell´8 febbraio 2006, n. 15318, e successive modificazioni (nota prot. n. 0015845/17 del 2 febbraio 2017);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio, formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante, n. 1/2000;

Relatore la dott.ssa Augusta Iannini;

PREMESSO:

La Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob) ha chiesto il parere del Garante in ordine a uno schema di delibera volto a modificare il regolamento concernente i trattamenti dei dati sensibili e giudiziari da essa effettuati, adottato con delibera dell´8 febbraio 2006, n. 15318 e successive modificazioni (cfr., al riguardo, i pareri del Garante del 15 dicembre 2005, doc. web n. 1202986, e dell´8 aprile 2010, doc. web n. 1718426, in www.garanteprivacy.it).

L´esigenza di modificare tale regolamento deriva, in particolare, dal mutato quadro normativo di riferimento, a seguito dell´emanazione del decreto legislativo 6 agosto 2015, n. 130, e delle connesse norme di attuazione concernenti  l´istituzione dell´Arbitro per le Controversie Finanziarie (cfr. delibera Consob del 4 maggio 2016, n. 19602, recante l´istituzione dell´Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) e l´adozione del regolamento di attuazione dell´articolo 2, commi 5-bis e 5-ter, del decreto legislativo 8 ottobre 2007, n. 179, con il quale sono stabiliti i criteri di svolgimento delle procedure di risoluzione extragiudiziale delle controversie presso l´Arbitro e individuati i criteri di composizione del relativo organo decidente).

Nell´ambito di tale modifica, oltre ad apportare perfezionamenti di carattere formale al testo dei singoli articoli, aggiornare le fonti normative di volta in volta richiamate nelle tabelle e ridenominare alcune macro aree di attività della Commissione, sono state, pertanto, inserite nuove tabelle rispetto a quelle contenute nel testo vigente.

In particolare:

- è stata ricondotta in un´unica tabella l´individuazione dei dati e delle operazioni effettuate nell´esercizio delle funzioni di vigilanza informativa, ispettiva e regolamentare della Consob, inclusa la trattazione degli esposti (la nuova tabella n. 1, dedicata alla Vigilanza, accorpa le precedenti Tabelle n. 1, 2, 4, 5 e 6, contenute nella Parte I);

- sono state predisposte apposite tabelle per l´attività sanzionatoria (nuova tabella n. 2) e per l´attività del Presidente e della Commissione (nuova tabella n. 3);

- è stata eliminata la tabella relativa alla "Nomina, revoca e decadenza di componenti della Camera di conciliazione e arbitrato presso la Consob", trattandosi di dipendenti della Consob, anche tenuto conto che, ai sensi dell´articolo 1, comma 47, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016), gli articoli 2, commi da 1 a 5, 3, 4, 5 e 6 del decreto legislativo 8 ottobre 2007, n. 179, sono abrogati dalla data in cui diviene operativo l´ACF;

- sono state introdotte due apposite tabelle (n. 11 e 12) relative all´entrata a regime dell´ACF di cui al citato d.lgs. n. 179/2007, come modificato dal d.lgs. 6 agosto 2015, n. 130, e alla richiamata delibera Consob n. 19602 del 4 maggio 2016.

Sullo schema di delibera in esame, che tiene conto delle indicazioni fornite dall´Ufficio ai rappresentanti della Consob, non vi sono rilievi da formulare, considerato che non presenta criticità sotto il profilo della protezione dei dati personali.

TUTTO CIÒ PREMESSO IL GARANTE

ai sensi degli artt. 20, comma 2, 21, comma 2, e 154, comma 1, lett. g), del Codice esprime parere favorevole in ordine allo schema di delibera che modifica il regolamento concernente il trattamento dei dati sensibili e giudiziari presso la Commissione nazionale per le società e la borsa, adottato con delibera dell´8 febbraio 2006, n. 15318, e successive modificazioni.

Roma, 16 marzo 2017

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Iannini

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia