Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Banche: Garante privacy, non arrivata richiesta parere su decreto portale Consap. Testo visionato solo informalmente e atteso per lunedì, Autorità si pronuncerà subito dopo

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
9126107
Data:
27/07/19
Tipologia:
Interviste e interventi

Banche: Garante privacy, non arrivata richiesta parere su decreto portale Consap
Testo visionato solo informalmente e atteso per lunedì, Autorità si pronuncerà subito dopo

(Adnkronos, 27 luglio 2019)

"Dopo alcune interlocuzioni col Mef, con il quale la collaborazione è da sempre ottima, due giorni fa è pervenuto informalmente il testo definitivo del decreto, mentre la richiesta formale di parere dovrebbe arrivare lunedì". E' quanto fanno sapere dal Garante della Privacy, interpellato dall'Adnkronos sulle dichiarazioni del sottosegretario all'Economia, Alessio Villarosa, rilanciate oggi da Consumatori Attivi, secondo il quale lo slittamento della piattaforma Consap per i rimborsi ai risparmiatori sarebbe da attribuire al Garante della Privacy, "che avrebbe fatto - sono le parole riferite dal presidente Barbara Puschiasis - rallentare i tempi per mettere in opera il portale".

"L'Autorità - fanno sempre sapere dal Garante - conta di pronunciarsi immediatamente dopo, ben prima dei 45 giorni previsti dalla legge come  termine per il rilascio dei pareri da parte del Garante''.

Nelle scorse settimane il Garante e il Mef, a quanto apprende l'Adnkronos, hanno lavorato a stretto contatto sul testo del decreto al fine di redigere un documento che superasse i potenziali rilevi in materia di privacy da parte della stessa Autorità, accelerando così i tempi e rispettando, quindi, quelli stabiliti dal decreto dell'11 giugno scorso. Di fatto, il testo ufficiale non è stato ancora depositato e questo dovrebbe avvenire lunedì, come indica il Garante.