Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Avviso pubblico di avvio della consultazione sul provvedimento che individua le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni generali (art. 21 d.lgs. n. 101/2018)

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
9068965
Data:
11/01/19
Argomenti:
Particolari categorie di dati
Tipologia:
Consultazione pubblica

Avviso pubblico di avvio della consultazione sul provvedimento che individua le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni generali (art. 21 d.lgs. n. 101/2018)
(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 dell'11 gennaio 2019)

Il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento del 13 dicembre 2018, pubblicato sul sito web istituzionale (www.garanteprivacy.it), ha deliberato l'avvio di una procedura di consultazione pubblica sul provvedimento che individua le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni generali già adottate (art. 21 del d.lgs. n. 101/2018).

Obiettivo della consultazione è quello di acquisire osservazioni e proposte rispetto alle prescrizioni individuate con il predetto provvedimento, con specifico riguardo ai risvolti applicativi dei principi ivi enunciati nonché agli eventuali profili di criticità riscontrabili o anche già sperimentati nel settore di riferimento, a cura di tutti i soggetti interessati, anche eventualmente attraverso le associazioni di categoria e le organizzazioni rappresentative dei settori di riferimento quali ad esempio quelle del mondo del lavoro e della ricerca scientifica, nonché delle chiese e comunità religiose. 

I contributi, così individuati, dovranno pervenire, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente avviso sulla Gazzetta Ufficiale, all´indirizzo del Garante di Piazza Venezia n. 11, 00187 – Roma, ovvero all'indirizzo di posta elettronica consultazione.prescrizioni@gpdp.it, indicando nell'oggetto il tema di riferimento.

I contributi inviati dai partecipanti alla consultazione non precostituiscono alcun titolo, condizione o vincolo rispetto ad eventuali successive determinazioni del Garante.

INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679)

I dati personali eventualmente forniti facoltativamente partecipando alla consultazione pubblica saranno utilizzati dall´Autorità nei modi e nei limiti necessari per svolgere i compiti di interesse pubblico di cui del al d.lgs. n. 101/2018 e, in particolare, per adottare i provvedimenti di sua competenza ai sensi dell’art. 21, comma 1, del medesimo decreto, con procedure prevalentemente informatizzate e a cura delle sole unità di personale od organi interni autorizzati e competenti al riguardo. 

Tali dati saranno conservati per il tempo stabilito dalle norme vigenti a fini amministrativi. 

Titolare del trattamento è il Garante per la protezione dei dati personali, con sede in Piazza Venezia 11, IT-00187, Roma (Email: garante@gpdp.it, PEC: protocollo@pec.gpdp.it, centralino +39 06.696771).

Il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD) è raggiungibile al seguente indirizzo: Garante per la protezione dei personali - Responsabile della Protezione dei dati personali, Piazza Venezia 11, IT-00187, Roma, email: rpd@gpdp.it.

Gli interessati hanno il diritto di ottenere dal Garante, nei casi previsti, l'accesso ai propri dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al medesimo trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento). L'apposita istanza è presentata al Responsabile della protezione dei dati presso il Garante.

Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dalla disciplina in materia di protezione dei dati personali hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall'art. 77 del Regolamento (UE) 2016/679, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento citato).