Diritti interna

Diritti - Come tutelare i tuoi dati

Doveri interna

Doveri - Come trattare correttamente i dati

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Procedimento relativo ai ricorsi - Riscontro alla richiesta di conoscere l'origine dei dati e non luogo a provvedere - 19 giugno [1065677]

[doc. web. n. 1065677]

Procedimento relativo ai ricorsi - Riscontro alla richiesta di conoscere l´origine dei dati e non luogo a provvedere - 19 giugno 2002

Ove il titolaare del trattamento dei dati di acompleto riscontro all´istanza formulta dall´interessato, deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996 (nella specie, il ricorrente, venuto a conoscenza dell´inserzione del proprio nominativo sulle "Pagine Gialle", aveva chiesto di conoscere l´origine dei dati personali pubblicati).

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

In data odierna, in presenza del prof. Stefano Rodotà, presidente, del prof. Giuseppe Santaniello, vice presidente, del prof. Gaetano Rasi e del dottor Mauro Paissan, componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;

esaminato il ricorso presentato dalla sig.ra Marina Pizzolorusso

nei confronti di

Seat Pagine Gialle S.p.A.;

VISTA la documentazione in atti;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE il Prof. Giuseppe Santaniello;

PREMESSO:

La ricorrente, venuta a conoscenza dell´inserzione del proprio nominativo nella pubblicazione denominata "Pagine Gialle", all’interno della categoria merceologica delle imprese di pulizia, lamenta di non aver ricevuto riscontro ad una richiesta formulata ai sensi dell´art. 13 della legge n. 675/1996 nei confronti di Seat Pagine Gialle S.p.A. con la quale aveva chiesto di conoscere l´origine dei propri dati personali utilizzati a propria insaputa nella citata pubblicazione.

Con il ricorso proposto ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996, l´interessata ha ribadito le proprie richieste.

All’invito ad aderire spontaneamente a tali richieste, formulato il 23 maggio 2002 ai sensi dell’art. 20 del d.P.R. n. 501/1998, Seat Pagine Gialle S.p.A. ha risposto con fax in data 3 giugno 2002 nel quale ha precisato che:

  • i dati personali dell’interessata sarebbero stati ricavati dall’edizione di Roma (anno 2001/02) dell’ "Elenco ufficiale degli abbonati al telefono";
  • l’attribuzione dei dati relativi all’utenza telefonica dell’interessata alla categoria merceologica delle imprese di pulizia «è circostanza conseguente a mero disguido nei sistemi informatici» che sarebbe conseguito da una variazione del numero telefonico della ricorrente;
  • i dati di utenza sono stati cancellati dall’edizione Roma 2001/2002 di Pagine Gialle e dal sito Internet www.paginegialle.it .

La ricorrente non ha fatto pervenire ulteriori memorie o documenti.

CIÒ PREMESSO IL GARANTE OSSERVA:

Il ricorso verte su una richiesta volta sostanzialmente a conoscere l´origine dei dati personali dell’interessato pubblicati su elenchi cartacei e su un sito internet per finalità di carattere promozionale.

In ordine al ricorso va dichiarato non luogo a provvedere ai sensi dell´art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998.

La società titolare del trattamento ha aderito alle richieste della ricorrente sostenendo che alla base dell’inserimento dei dati in contestazione non vi era alcun contratto pubblicitario, e che i dati medesimi erano stati ricavati dall´"Elenco ufficiale degli abbonati al telefono" ed inseriti in modo erroneo nella pubblicazione denominata "Pagine Gialle" a seguito di un asserito disguido verificatosi nei sistemi informatici.

Il titolare del trattamento ha inoltre dichiarato di aver già provveduto alla eliminazione dei predetti dati dall’edizione 2001/2002 di Pagine Gialle, nonché dal sito Internet www.paginegialle.it, fin dalla prima richiesta avanzata dall’interessata.

PER QUESTI MOTIVI IL GARANTE:

dichiara non luogo a provvedere ai sensi dell´art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998.

Roma, 19 giugno 2002

IL PRESIDENTE
Rodotà

IL RELATORE
Santaniello

IL SEGRETARIO GENERALE
Buttarelli