Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Parere del Garante su uno schema di decreto concernente l’integrazione dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti con ulteriori dati relativi agli alunni frequentanti le scuole dell’infanzia - 12 maggio 2016 [5029436]

VEDI ANCHE newsletter del 27 maggio 2016

 

[doc. web n. 5029436]

Parere del Garante su uno schema di decreto concernente l´integrazione dell´Anagrafe Nazionale degli Studenti con ulteriori dati relativi agli alunni frequentanti le scuole dell´infanzia - 12 maggio 2016

Registro dei provvedimenti
n. 215 del 12 maggio 2016

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della prof.ssa Licia Califano, componente e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell´Istruzione, dell´università e della ricerca;

Visto l´articolo 154, comma 4, del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n.196, di seguito Codice);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art.15 del regolamento del Garante n.1/2000;

Relatore la prof.ssa Licia Califano;

PREMESSO

1. Il Ministero dell´Istruzione, dell´università e della ricerca (M.I.U.R) ha chiesto, con nota del 4 aprile 2016, il parere del Garante in ordine a uno schema di decreto concernente l´integrazione dell´Anagrafe Nazionale degli Studenti con ulteriori dati relativi agli alunni frequentanti le scuole dell´infanzia.

RILEVATO

2. Lo schema di decreto intende modificare il decreto ministeriale 25 gennaio 2016, n. 24, concernente l´integrazione dell´Anagrafe nazionale degli studenti (ANS), di cui all´articolo 3 del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76, con il settore dell´infanzia.

In particolare, il MIUR intenderebbe inserire, rispetto a ciascun alunno della scuola dell´infanzia anche le informazioni relative a "sezione della classe" e "numero giorni /orario settimanale".

Il MIUR rappresenta che tali ulteriori informazioni risulterebbero necessarie al fine di consentire l´inserimento dei predetti alunni nell´Anagrafe, che può avvenire solo quando gli stessi siano assegnati ad una determinata classe cui è associato uno specifico orario di frequenza. Ciò anche al fine di definire l´organizzazione dell´istituzione scolastica, con particolare riferimento alla composizione delle classi.

CONSIDERATO

3. Lo schema di decreto ministeriale è volto ad integrare il DM 25 gennaio 2016, n. 24, sul quale il Garante ha reso parere favorevole l´8 ottobre 2015 (doc. web n. 4448919, reperibile in www.garanteprivacy.it).

Il suddetto decreto prevede che le istituzioni scolastiche comunicano all´Anagrafe i dati elencati ai punti da 1 a 10 del tracciato record riportato nell´allegato tecnico al decreto del Ministro dell´istruzione dell´università e della ricerca 5 agosto 2010, n. 74 che istituisce, ai sensi del predetto articolo 3 del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76, l´ANS e sul cui schema il Garante ha fornito il parere di competenza in data 16 giugno 2010 (doc. web n. 1734404).

I dati oggetto di comunicazione, peraltro già indicati ai punti 6 ed 8 del tracciato record di dettaglio "archivio curriculum – Sezione dati frequenza studente", riportato nell´allegato tecnico al citato decreto 5 agosto 2010, n. 74, risultano pertinenti e non eccedenti rispetto alle finalità perseguite.

IL GARANTE

esprime parere favorevole sulla modifica al decreto ministeriale 25 gennaio 2016, n.24 concernente l´integrazione dell´Anagrafe Nazionale degli Studenti, per quanto riguarda i dati relativi agli alunni frequentanti le scuole dell´infanzia, con le informazioni concernenti la sezione della classe ed il numero giorni /orario settimanale.

Roma, 12 maggio 2016

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Califano

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia