Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Provvedimento del 20 ottobre 2016 [5866909]

[doc. web n. 5866909]

Provvedimento del 20 ottobre 2016

Registro dei provvedimenti
n. 434 del 20 ottobre 2016

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, alla presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il ricorso presentato al Garante in data 2 maggio 2016 da XY, in proprio e quale titolare dell´omonima impresa individuale, rappresentata e difesa dall´avv. Giovanni Adamo, nei confronti di XY S.p.A.;

VISTI gli ulteriori atti di ufficio e, in particolare, la nota dell´11 maggio 2016 con la quale l´Ufficio,  ha invitato la ricorrente, ai sensi dell´art. 148, comma 2, del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 296, "Codice in materia di protezione dei dati personali" (di seguito "Codice"), a regolarizzare il ricorso producendo copia della previa istanza di cui agli artt. 7 e 8 del Codice inviata al titolare del trattamento e a trasmettere un nuovo atto recante la sottoscrizione dell´interessata autenticata nelle forme di legge;

VISTA la nota pervenuta in data 18 maggio 2016 con la quale il legale della ricorrente ha inviato un nuovo atto di ricorso, allegando copia dell´interpello preventivo, ma omettendo di apporre la necessaria sottoscrizione e di produrre idonea procura;

VISTA la nota dell´8 giugno 2016 con la quale l´Ufficio ha nuovamente invitato la ricorrente a sanare i vizi sopra indicati, invitando altresì a verificare il rispetto dell´art. 145, comma 2, del Codice;

CONSIDERATO che non risulta pervenuto alcun seguito nei termini indicati nella nota dell´8 giugno 2016 e rilevata, pertanto, la necessità di dichiarare l´inammissibilità del ricorso;

VISTI gli artt. 145 e ss. del Codice;

VISTE le osservazioni formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE la dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici;

TUTTO CIÒ PREMESSO IL GARANTE:

dichiara l´inammissibilità del ricorso.

Ai sensi degli artt. 152 del Codice e 10 del d.lgs. 1° settembre 2011, n. 150, avverso il presente provvedimento può essere proposta opposizione all´autorità giudiziaria, con ricorso depositato al tribunale ordinario del luogo ove ha la residenza il titolare del trattamento dei dati, entro il termine di trenta giorni dalla data di comunicazione del provvedimento stesso, ovvero di sessanta giorni se il ricorrente risiede all´estero.

Roma, 20 ottobre 2016

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Bianchi Clerici

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia