Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Parere del Garante su uno schema di decreto riguardante modalità e contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia in lingua inglese per l'a. a. 2013/2014 - 14 febbraio 2013 [2304831]

[doc. web n. 2304831]

Parere del Garante su uno schema di decreto riguardante modalità e contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia  in lingua inglese per l´a. a. 2013/2014 - 14 febbraio 2013

Registro dei provvedimenti
n. 62 del 14 febbraio 2013

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca;

Visto l´articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Antonello Soro;

PREMESSO

Il Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca ha richiesto il parere del Garante in ordine a uno schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia attivato in lingua inglese per l´anno accademico 2013/2014.

Lo schema di decreto - adottato ai sensi degli articoli 1, comma 1, lett. a) e 4, commi 1 e 1-bis, della legge 2 agosto 1999, n. 264 è volto a disciplinare, tra l´altro, le modalità di raccolta e di successivo trattamento dei dati personali dei candidati che intendano partecipare alla prova di ammissione al predetto corso di laurea, che si svolge – in lingua inglese - presso alcuni atenei italiani, specificati all´articolo 1, nonché nelle sedi estere indicate (art. 2, comma 6).

L´odierno provvedimento riproduce sostanzialmente – salvo quanto si preciserà più avanti - lo schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia attivato in lingua inglese presso gli Atenei di Milano, di Pavia e di Roma "La Sapienza" per l´anno accademico 2011/2012, su cui il Garante si è espresso a suo tempo con parere favorevole del 7 luglio 2011.

A sua volta quest´ultimo schema riproduceva lo schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione a corsi di laurea ad accesso programmato per l´anno accademico 2011/2012, su cui il Garante si era espresso con parere favorevole del 26 maggio 2011.

RILEVATO

La prova di ammissione è predisposta dal Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca (infra Ministero) tramite il Department University of Cambridge Local Examinations Syndicate (infra Cambridge Assessment), attraverso procedure indicate nell´allegato 1 al decreto (art. 2); il medesimo Cambridge Assessment è deputato ad organizzare la prova presso le sedi estere, anche tenendo conto della "situazione di handicap o di dislessia degli studenti eventualmente segnalata dagli Atenei interessati" (art. 4, comma 3).

L´allegato 1 prevede che il Ministero si avvalga di Cambridge Assessment, in collaborazione con il CINECA, per le procedure di iscrizione on line al test. In particolare, il Ministero si avvale di Cambridge Assessment per la predisposizione dei plichi destinati a ciascun candidato, per la stampa di "fogli di istruzione alla compilazione del modulo risposte" e per la determinazione del punteggio relativo ad ogni modulo di risposte poi consegnate in scatole sigillate alla sede del CINECA.

Gli atenei provvedono al ritiro, presso la sede del CINECA, del materiale necessario all´espletamento della prova.

Terminate le prove, la rappresentanza del Ministero presso il CINECA autorizza Cambridge Assessment alla determinazione del punteggio di ciascun elaborato, e a trasmettere, poi, al CINECA i relativi risultati.

CONSIDERATO

L´odierno schema di decreto contiene in allegato un modello di Informativa ai sensi dell´articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, infra Codice) (art. 6 e all. 4), da cui si evince che titolare del trattamento dei dati personali è il Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca, mentre responsabili del trattamento dei dati personali sono un rappresentante di Cambridge Assestement, cioè il Direttore di Admissions Test and Special Testing, e il direttore del CINECA.

L´indicazione di un responsabile del trattamento operante nel CINECA - non prevista nel modello di informativa allegato al decreto adottato per l´anno accademico 2011/2012 - si giustifica in quanto a tale organismo l´odierno decreto, diversamente dal precedente, attribuisce compiti che comportano necessariamente il trattamento di dati personali.

Infatti, il punto 5 dell´allegato 4 prevede che il trattamento dei dati personali effettuato in attuazione del decreto è curato, per conto del Ministero, per le parti di rispettiva competenza, da Cambridge Assessment e, appunto, anche dal CINECA, nella persona del Direttore.

In particolare, il CINECA, dopo aver pubblicato, secondo il codice identificativo della prova, su un apposito sito, il punteggio, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali, garantendo l´anonimato degli studenti, e lasciando disponibili i predetti dati fino alla conclusione delle procedure (cfr. all. 2, punto 1, e  all. 4), è preposto alla redazione delle graduatorie nominative (art. 3, comma 4; all. 2). Al contrario, in base al precedente decreto, le graduatorie degli ammessi erano redatte dalle commissioni di esame di ciascun ateneo, previa trasmissione telematica ad opera del CINECA dei punteggi ottenuti dai candidati in ciascun elaborato determinati da Cambridge Assessment (e dei relativi codici identificativi).

RITENUTO

Il parere è reso su di una versione dello schema di decreto che tiene conto delle indicazioni rese dall´Ufficio del Garante all´esito di contatti informali volti a perfezionare il testo e a renderlo pienamente conforme alla disciplina in materia di protezione dei dati personali.

In particolare è stata segnalata al Ministero la necessità di precisare nello schema il ruolo svolto dal CINECA sotto il profilo della protezione dei dati personali (quale responsabile del trattamento dei dati, appunto, ai sensi dell´articolo 29 del Codice).

Inoltre, è stato perfezionato il modello di informativa, precisando i dati personali presenti nel modulo anagrafica il cui conferimento è obbligatorio per l´abbinamento codice/studente/punteggio ottenuto ai fini della redazione della graduatoria (nome, cognome, data e luogo di nascita). Quanto al codice fiscale, ai dati relativi alla nazionalità, alla scelta della sede universitaria, all´eventuale certificazione linguistica e ai voti ottenuti, essi sono necessari per la definizione delle graduatorie nazionali.

Le suddette previsioni appaiono altresì coerenti con quanto sancito dal Codice, anche in relazione al trattamento di dati personali detenuti, sia pur temporaneamente, dal Direttore di Cambridge Assessment, il quale agisce in qualità di responsabile del trattamento dei dati.

In conclusione, il Garante non ha rilievi da formulare sullo schema di decreto in esame.

IL GARANTE

esprime parere favorevole sullo schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia attivato in lingua inglese per l´anno accademico 2013/2014.

Roma, 14 febbraio 2013

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia