Diritti interna

Doveri interna

ricerca avanzata

Prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato per l'anno accademico 2012/2013 - 28 giugno 2012

[doc. web n. 1912937]

Prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato per l´anno accademico 2012/2013 - 28 giugno 2012

Registro dei provvedimenti
n. 180 del 28 giugno 2012

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale;

Vista la richiesta di parere del Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca;

Visto l´articolo 154, commi 4 e 5, del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lg. 30 giugno 2003, n. 196);

Vista la documentazione in atti;

Viste le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il dott. Antonello Soro;

PREMESSO:

Il Ministero dell´istruzione, dell´università e della ricerca ha chiesto il parere del Garante in ordine a uno schema di decreto ministeriale riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione a corsi di laurea ad accesso programmato di cui agli articoli 1, comma 1, lettera a), e 4 della legge 2 agosto 1999, n. 264, per l´anno accademico 2012/2013.

Le prove di ammissione per le lauree in medicina e chirurgia, in odontoiatria e protesi dentaria e in medicina veterinaria, per le professioni sanitarie o finalizzate alla formazione di architetto, consistono nella soluzione di quesiti predisposti sulla base dei programmi di cui agli allegati A e B, nonché valutati alla luce di determinati criteri.

RILEVATO

Le procedure per la prova di ammissione sono indicate nell´allegato n. 1 in base al quale il MIUR si avvale del Consorzio Interuniversitario (CINECA) per la predisposizione dei plichi destinati a ciascun candidato contenenti la scheda anagrafica con codice a barre di identificazione univoca, i quesiti, i moduli di risposte con il medesimo codice, una busta vuota  ed un foglio con il codice identificativo della prova, l´indirizzo del sito web del MIUR e le chiavi personali (username e password) di accesso all´area riservata. Oltre a prevedere disposizioni sulla trasparenza delle fasi del procedimento, sui criteri e le procedure per la nomina delle Commissioni e sugli adempimenti per il riconoscimento dell´identità degli studenti, i bandi di concorso degli Atenei devono indicare una serie di informazioni secondo quanto previsto dall´allegato in questione, tra cui l´inserimento ad opera dello studente nella busta vuota del solo modulo di risposte.

All´interno del predetto allegato emerge che il CINECA, per conto del MIUR, pubblica sul sito, nel rispetto delle norme per la protezione dei dati personali, esclusivamente il punteggio in ordine decrescente ottenuto dai candidati per ciascun corso di laurea e ciascuna sede universitaria, che permane disponibile sul sito fino alla conclusione delle procedure.

Successivamente, nell´area riservata del sito, gli studenti, utilizzando le chiavi di accesso personali, possono prendere visione anche dell´immagine del proprio elaborato contraddistinto dal codice identificativo. Infine, la Commissione d´esame di ciascun Ateneo redige le graduatorie degli ammessi, abbinando i codici dei candidati e relativi punteggi con l´anagrafica in possesso dell´Ateneo.

Inoltre, lo schema odierno prevede nell´allegato 2 specifiche procedure per la prova di ammissione presso le sedi universitarie aggregate, con la relativa graduatoria di merito. Anche all´interno del predetto allegato emerge che il CINECA, per conto del MIUR, pubblica sul sito, nel rispetto delle norme per la protezione dei dati personali, esclusivamente il punteggio in ordine decrescente ottenuto dai candidati per ciascun corso di laurea e ciascuna sede universitaria.

Successivamente, anche nella fattispecie, nell´area riservata del sito, gli studenti, utilizzando le chiavi di accesso personali, possono prendere visione dell´immagine del proprio elaborato e dei predetti punteggi, corrispondenti a ciascun codice. Dopo che il CINECA ha acquisito dai responsabili del procedimento delle Università, di ogni aggregazione, attraverso un sito web riservato, i dati identificativi di ogni studente tratti dal modulo anagrafica, è pubblicata, nell´area del sito  riservato agli studenti,  la graduatoria  di merito nominativa riferita alle Università aggregate.

Infine, lo schema odierno, all´articolo 14, prevede un testo di informativa sul trattamento dei dati personali da fornire ai candidati che intendano partecipare alle prove (riportato nell´allegato n. 3), il quale risulta conforme a quanto previsto dall´articolo 13 del Codice.

CONSIDERATO

Lo schema di decreto riproduce sostanzialmente l´analogo decreto relativo all´anno accademico 2011/2012 sul cui schema il Garante si è espresso a suo tempo senza osservazioni con parere favorevole del 26 maggio 2011.

L´unica innovazione rispetto al precedente decreto consiste nella previsione di una disposizione specifica sui corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico, finalizzati alla formazione di architetto con didattica prevalentemente erogata in lingua inglese, che non presenta profili di criticità sotto il profilo della protezione dei dati personali.

Il Garante non ha, pertanto, rilievi da formulare ed esprime quindi parere favorevole sull´odierno schema di decreto.

TUTTO CIO´ PREMESSO IL GARANTE:

esprime parere favorevole sullo schema di decreto riguardante le modalità e i contenuti delle prove di ammissione a corsi di laurea ad accesso programmato per l´anno accademico 2012/2013.

Roma, 28 giugno 2012

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
De Paoli